Valore in RSA

novità dal network delle RSA toscane

Valore in RSA

novità dal network delle RSA toscane
a cura di Agenzia regionale di sanità Toscana

Regione Toscana, assunzione temporanea di infermieri in possesso della qualifica conseguita all'estero riconosciuta in Italia

06/04/2022
Estar (Ente di Supporto Tecnico Amministrativo della Sanità Toscana) ha appena pubblicato sul suo sito web l'avviso e le modalità di presentazione della domanda che consente agli infermieri stranieri di svolgere temporaneamente l'attività nella Regione Toscana a condizione che abbiano un titolo riconoscibile e conoscano la lingua italiana.

La normativa nazionale (Decreto legislativo 18/2020 convertito nella Legge 27/2020) consente l'esercizio temporaneo delle professioni sanitarie, con qualifica conseguita all'estero, sul territorio nazionale in deroga alle norme che disciplinano le procedure per il riconoscimento delle qualifiche professionali sanitarie conseguite in uno stato dell'Unione europea o in Stati terzi.

Tale intervento è stato giustificato dalla necessità di fronteggiare l'emergenza sanitaria COVID-19, ma successivamente, è stato convertito in un indispensabile strumento per contrastare la perdurante carenza di professionisti sanitari dichiarata dalle strutture sanitarie e sociosanitarie private del territorio nazionale.

La Regione Toscana, con l'adozione della delibera di Giunta Regionale n. 28 del 17 gennaio 2022, ha attuato l'intento del legislatore nazionale, avviando in via sperimentale la realizzazione di un percorso, che consenta l'esercizio temporaneo dell'attività infermieristica nel territorio regionale.

La possibilità è condizionata dalla presenza di due elementi essenziali, la presenza di un titolo riconosciuto sul territorio italiano e la conoscenza della lingua.

Il progetto ha trovato sostegno e condivisione degli Ordini delle Professioni infermieristiche delle province toscane e, in particolare al momento degli Ordini delle province di Firenze e Pistoia, Prato, Livorno e Grosseto, che si sono resi disponibili, sottoscrivendo una specifica convenzione, a collaborare nell'attuazione del percorso. Ciò consente la raccolta delle domande, l'istruttoria, la valutazione dei requisiti e la gestione dell'elenco dei soggetti che possono esercitare in via temporanea la professione infermieristica sul territorio regionale.

In sintesi questa è la procedura prevista:
  • Estar (Ente di supporto tecnico-amministrativo regionale) attiva e predispone la procedura telematica per la raccolta delle domande dei professionisti interessati
  • gli Ordini delle Professioni infermieristiche aderenti provvedono a sottoporre gli interessati a una prova rivolta alla verifica della conoscenza della lingua italiana e, per i richiedenti extra UE, anche della legislazione sanitaria, in analogia a quanto previsto per l'iscrizione all'Ordine
  • la Regione Toscana, da un lato prevede stringenti requisiti per l'idoneità allo svolgimento dell'attività professionale infermieristica e dall'altro ha stanziato risorse economiche a copertura della spesa necessaria al progetto.


Per saperne di più:

consulta l'avviso e le modalità di presentazione della domanda sul sito di ESTAR