Valore in RSA

novità dal network delle RSA toscane

Valore in RSA

novità dal network delle RSA toscane
a cura di Agenzia regionale di sanità Toscana

Vaccinazione contro COVID-19 efficace nel prevenire i focolai in RSA e ridurre la gravità dei sintomi?

14/12/2021
Uno studio recente ha provato a fornire qualche elemento per rispondere a questa domanda di ricerca, esaminando l'andamento dell’epidemia nelle RSA presenti nel Distretto socio-sanitario di Firenze prima e dopo l’avvio della campagna vaccinale con BNT162b2 mRNA SARS-CoV-2, che hanno presentato casi nella seconda ondata pandemica (ottobre-dicembre 2021).

Nello specifico, sono stati calcolati i tassi di infezione settimanali durante il periodo pre-vaccinazione (1 ottobre-26 dicembre 2020) e post-vaccinazione (27 dicembre 2020-31 marzo 2021) ed è stata valutata la sopravvivenza dei casi in base allo stato di vaccinazione.

Per tutta la durata dello studio, in tutte le RSA la gestione delle infezioni da SARS-CoV-2 è avvenuta adottando il protocollo definito dal Gruppo di Intervento Rapido Ospedale Territorio (GIROT).

Lo studio ha coinvolto 3.730 residenti (età media 84 anni, 69% di sesso femmine).

Durante il periodo pre-vaccinazione, i tassi di infezione settimanali sono risultati variabili, con valori compresi tra 1,8% e 6,5%, mentre sono scesi a zero durante il periodo post-vaccinazione, come riportato nella figura sottostante.

vaccini efficacia rsa
Dal 27 dicembre 2020 al 31 marzo 2021 (periodo post-vaccinazione), 9 residenti non vaccinati, 56 vaccinati con una sola dose (parzialmente vaccinati) e 35 completamente vaccinati hanno contratto l’infezione da SARS-CoV-2.

Tra i 35 completamente vaccinati, i tassi di ospedalizzazione e letalità sono risultati significativamente inferiori di quelli dei non vaccinati e dei parzialmente vaccinati, come descritto nella figura sottostante:

Figura. Tassi di ospedalizzazione e di letalità tra i casi SARS-CoV-2
vaccini efficacia rsa
In conclusione, nel campione in studio è stata osservata una forte diminuzione dei tassi di infezione settimanale da SARS-CoV-2 nei tre mesi successivi all’avvio della campagna vaccinale, nonostante il numero di nuovi casi di SARS-CoV-2 nella popolazione generale della stessa area geografica, sia progressivamente aumentato, dando avvio alla terza ondata della pandemia.

I risultati evidenziano inoltre come gli effetti protettivi della vaccinazione – soprattutto nei confronti delle forme più gravi – siano emersi anche dopo la somministrazione di una sola dose di vaccino.



Per saperne di più:
Course and Lethality of SARS-CoV-2 Epidemic in Nursing Homes after Vaccination in Florence, Italy
Rivasi G. el at. Vaccines 2021, 9, 1174.