C'è una relazione tra soddisfazione lavorativa e contratto di lavoro? Il risultato di un sondaggio in 62 residenze per anziani della Toscana

soddisfazione lavoro rsa toscana
06/12/2019
Due sono le domande che si sono posti Vainieri e colleghi del Laboratorio Management e Sanità (MeS) nell’articolo The role of collective labor contracts and individual characteristics on job satisfaction in Tuscan nursing homes pubblicato su Health Care Manage Review:
  1. avere un miglior contratto lavorativo porta ad avere un livello di soddisfazione più elevato?
  2. un lavoratore assunto a tempo indeterminato è più soddisfatto del lavoro che svolge di un lavoratore con un contratto temporaneo?

I fattori che influenzano la soddisfazione lavorativa

Nel tempo, alcune ricerche hanno scoperto che i fattori che aumentano la motivazione e la soddisfazione lavorativa sono strettamente collegati agli aspetti relazionali, come il rispetto dimostrato dai datori di lavoro e le buone relazioni con i supervisori, ma anche a una buona organizzazione del lavoro, al salario e alle condizioni lavorative, alle gratificazioni, alle opportunità di crescita fornite.

Nei servizi sanitari, e in particolare nelle residenze per anziani (RSA), è estremamente importante che i lavoratori siano motivati e soddisfatti perché questo indice influisce direttamente sulla qualità delle cure che erogano ai loro pazienti.

Le risposte al sondaggio sulla soddisfazione professionale degli OSS delle RSA toscane

Lo studio del MeS fa riferimento ai dati raccolti attraverso un sondaggio fatto nel 2015 ai 1.128 operatori socio-sanitari (OSS) di 62 RSA della Toscana e all’applicazione di una analisi statistica sofisticata (modello multilevel).

I risultati evidenziano che il livello di soddisfazione generale degli OSS delle 62 RSA è relativamente elevato (livello medio di circa 80 su 100) e che è marginalmente influenzato dalla tipologia di contratto lavorativo. Questo può riflettere il fatto che il lavoratore sente di avere una capacità limitata di influenzare gli accordi contrattuali, cosa del tutto opposta a quanto accade negli USA.  

Infatti, gli OSS con retribuzione (base) più elevata risultano avere un livello inferiore di soddisfazione professionale. Questo risultato dimostra che non è affatto chiaro in che misura la paga-base o altre condizioni lavorative siano un elemento guida nel determinare la soddisfazione di un lavoratore.

Rapporto di lavoro e dimensione delle strutture influenzano la soddisfazione dei lavoratori?
Sì, ma non come ci aspetteremo...

Una scoperta interessante e inaspettata di questo studio si riferisce al tipo di rapporto di lavoro: lavoratori temporanei (compresi stagisti, apprendisti o lavoratori occasionali) sembrano essere più soddisfatti dei loro colleghi che godono di un contratto a tempo indeterminato.
Questo risultato suggerisce che i dipendenti a tempo indeterminato potrebbero avere aspettative diverse rispetto ai lavoratori temporanei, che esulano dal tipo contratto (come ad esempio l’ambiente di lavoro o il clima organizzativo). Inoltre, molto spesso i lavoratori che hanno un contratto a tempo indeterminato sono coloro che hanno maturato una maggiore esperienza sul campo e quindi desiderano opportunità di avanzamento di carriera.

Infine, Il fatto che le strutture più grandi (80 posti letto vs 30 posti letto) sono associate ad un livello più elevato di soddisfazione lavorativa suggerire molto probabilmente che le RSA dovrebbero prestare maggiore attenzione alle strategie di gestione delle risorse del personale, aspetto a cui generalmente viene posta meno attenzione quando l’organizzazione è di tipo “familiare”.

Gli autori stessi concludono che sono necessari ulteriori studi per confermare questi effetti e superare alcuni limiti. Ad esempio sarebbe molto interessante indagare sulle motivazioni che portano alla soddisfazione/insoddisfazione lavorativa attraverso delle interviste.

Questo lavoro seppur parziale ci fornisce lo spunto per riflettere su aspetti legati profondamente alla qualità delle cure che viene destinata ai nostri anziani in RSA.



Per saperne di più:




immagine:creativeart - it.freepik.com